Home FOCUS ON Giornata Mondiale Della Salute Orale

Giornata Mondiale Della Salute Orale

312
0
CONDIVIDI

Il 20 marzo 2016 si è tenuta la Giornata Mondiale Della Salute Orale. Al centro della WOHD, World Oral Health Day, troviamo il concetto fondamentale dell’importanza che ricopre la corretta salute del cavo orale rispetto alle patologie sistemiche.

Quest’anno, in occasione della giornata mondiale sulla salute orale, è stata lanciata una campagna di sensibilizzazione del paziente, per cui, la cura orale non è fondamentale solo per l’aspetto estetico, ma soprattutto per la salute in generale; questo perché, sebbene 3.9 miliardi di persone siano colpite da malattie tipiche del cavo orale, non c’è coscienza di quanto sia rilevante il ruolo che la nostra bocca ha sul benessere dell’organismo. La prevenzione e un continuo rapporto con gli specialisti del cavo orale, sono fondamentali per una buona salute generale.

Il 20 marzo 2016 migliaia di professionisti dentali, di oltre 40 paesi nei 5 continenti, si sono uniti per le celebrazioni e per porre al centro dell’attenzione di tutti l’importanza della prevenzione, di una corretta condizione della bocca, e delle strette interazioni tra i batteri del cavo orale e le malattie sistemiche. Tenere sotto controllo i patogeni orali significa tenere sotto controllo la salute orale .

L’argomento centrale che troviamo nella Giornata Mondiale Della Salute Orale, è proprio il concetto dominante di A.I.R.O., cioè, vedere il cavo orale come la finestra della salute del nostro corpo, poiché il legame tra la bocca e la salute generale è strettamente correlato.

La prevenzione delle malattie sistemiche e la relativa diagnosi, evitando l’eccessiva medicalizzazione del paziente e creando rapporti sinergici tra diversi specialisti, è alla base dei test genetici e batterici specifici sviluppati dall’Accademia.

Questa filosofia preventiva e personalizzata che pone il paziente al centro del sistema è l’obiettivo fondamentale di A.I.R.O.

Probabilmente ci vorrà tempo perché il concetto di “medicina orale” diventi uno standard di visita ma siamo sicuri che questo sia l’approccio dell’odontoiatria del futuro, integrata con gli altri specialisti per diagnosi sempre più precise delle patologie orali e sistemiche volte alla salute e al benessere del paziente.