Home FOCUS ON LA LINGUA COME STRUMENTO DI VALUTAZIONE DELLA SALUTE SISTEMICA SECONDO LA MTC...

LA LINGUA COME STRUMENTO DI VALUTAZIONE DELLA SALUTE SISTEMICA SECONDO LA MTC Overview clinica

130
0
CONDIVIDI

 

 

La medicina tradizionale cinese ( MTC ), di cui l’agopuntura è una delle forme terapeutiche, prevede una minuziosa valutazione ( semeiotica ) del paziente con molteplici osservazioni, auscultazioni, palpazioni, ispezioni ed un fine “interrogatorio” sulla omeostasi del corpo. La visita pretrattamento serve per formulare la diagnosi secondo la mtc e la prescrizione con infissione di aghi o altra tecnica terapeutica o addirittura con integrazione tra medicina cinese e occidentale ( come avviene negli ospedali cinesi e in qualche ospedale italiano ). Questo inquadramento ricorda quello che in Italia è di prima spettanza del clinico medico e/o internista. Rivisitando i testi di agopuntura emerge che uno dei criteri e metodi di indagine diagnostica è l’ispezione della lingua che avviene contestualmente alla valutazione di entrambi i polsi.

Secondo la concezione globale della salute in medicina cinese la lingua può dare importanti informazioni sulla condizione di organi e visceri. Questa antica forma di terapia quindi aveva in se gia’ 2000 anni or sono la valutazione di un organo

all’interno del cavo orale che riconduce allo stato di salute generale. Infatti viene presa in esame la patina linguale da cui si possono dedurre i fattori patogeni, e viene valutato il corpo linguale che rispecchia nelle tre porzioni ( anteriore - media - posteriore ) la funzionalità in eccesso o in difetto dei vari organi, l’energia vitale, il sangue ed i liquidi, con una interpretazione differente da quella della medicina occidentale ma con il fine comune di porre una diagnosi. In particolare l’esame della lingua si basa su cinque elementi che dovrebbero rispecchiare le condizioni di salute : colore, forma, induito, umidificazione, topografia.

In successione il colore della lingua può essere: pallido, rosso, rosso scuro, purpureo.

La forma:

tonda, flaccida, con impronta dei denti, gonfia, sottile, deviata, rigida e tremula, screpolata o fissurata, con papille evidenti. La patina: spessa, sottile, assente, bianca, giallastra, nero-grigiastra. L’umidificazione: presente, scarsa.

 

La topografia considera la punta della lingua l’espressione del cuore e del polmone, i bordi connessi a fegato e vescica biliare, la zona centrale rispecchia lo stato della milza e dello stomaco. Infine la parte posteriore o radice della lingua è connessa al rene, alla vescica e all’intestino. E’ chiaro che nella valutazione della lingua si deve fare attenzione alle colorazioni indotte da cibi, coloranti, fumo, farmaci, che possono falsare la diagnosi così come in presenza di luce artificiale.

L’analisi dei testi di agopuntura ci induce a riflettere su quanto potrebbe essere di aiuto l’integrazione tra la medicina classica e quella cinese al fine di poter disporre di un ulteriore mezzo di valutazione e di prevenzione quale è l’agopuntura ( ormai da tempo riconosciuto come un atto medico ) insieme alle altre tecniche terapeutiche di cui dispone la medicina cinese ( moxibustione, massaggio, coppettazione, fitoterapia, dietetica, le varie forme di ginnastica per la conservazione dello stato di salute ). Le differenti figure professionali all’interno del team odontoiatrico potrebbero divenire sentinelle della salute generale del paziente avvalendosi anche dell’osservazione dell’organo linguale insieme alle moderne metodiche d’indagine quali i test salivari, le biopsie et all.

 

All’esame periodico da parte del dentista e dell’igienista si potrebbe aggiungere l’auto esame da parte del paziente che, istruito, rileverebbe gli eventuali cambiamenti per sottolinearli agli operatori sanitari.

La medicina tradizionale cinese offre infatti spunti clinici di assoluto rilievo e comprovata validazione scientifica nella più recente letteratura a vantaggio della completa e integrata salute sistemica del paziente. Il professionista odontoiatrico dovrebbe mirare ad una plenaria conoscenza della semeiotica del cavo orale nell’obiettivo ultimo di fornire rapido inquadramento di patologie. L’atto medico dovrebbe garantire miglior prognosi e impone di fondarsi su protocolli clinici aggiornati secondo le più recenti tecniche diagnostiche le cui basi logiche e deduttive sono note sin da tempi antichi.
Dr. Paolo Visalli

Bibliografia

1) Gareus I, Rampp T, Tan L, Lüdtke R, Niggemeier C, Lauche R, Klose P, Dobos G. Introducing a computer-assisted, digital tongue-imaging device for standardization of traditional tongue diagnosis. Forsch Komplement Med. 2014;21:190–196;

2) Lo LC, Chen CY, Chiang JY, Cheng TL, Lin HJ, Chang HH. Tongue diagnosis of traditional Chinese medicine for rheumatoid arthritis. Afr J Tradit Complement Altern Med. 2013;10:360–369;

3) KREINDLER, G. M. et al. A tongue's tale - a case report of traditional Chinese medicine integration in the cardiology department. Complement Ther Med, v. 22, n. 6, p. 1041-6, Dec 2014. ISSN 1873-6963.