Home/FOCUS ON

ALLERGIE DA CONTATTO DELLA MUCOSA ORALE

2019-06-14T19:37:54+02:00

    Dott.ssa  Giovanna Mosaico, RDH, Brindisi. Le reazioni di ipersensibilità di tipo ritardato o reazioni allergiche di tipo IV possono causare diverse manifestazioni orali. Gli antigeni responsabili di questo tipo di reazione sono per lo più esterni, solitamente metalli e farmaci. Segni e sintomi delle allergie da contatto orale possono essere l’espressione clinica della stomatite allergica da contatto, della glossite migrante benigna, delle reazioni lichenoidi e della sindrome della bocca urente. La sindrome da allergia orale  o sindrome da allergia alimentare ai pollini è  una reazione di ipersensibilità  della mucosa orale  scatenata dal contatto con  cibi a base vegetale e si manifesta [...]

ALLERGIE DA CONTATTO DELLA MUCOSA ORALE2019-06-14T19:37:54+02:00

PHYTOTERAPY DAILY CLINIC PROCEDURES

2019-03-21T10:04:54+01:00

Nonostante la facilità di utilizzo dei preparati pronti, in quanto immediatamente disponibili, sempre più persone stanno avvertendo la necessità di compiere delle scelte personalizzate anche nella pratica clinica dell’igienista dentale. Per tali ragioni proponiamo in queste pagine una piccolissima e modesta dimostrazione di come si possa cercare di conciliare la medicina, le scienze e la tecnologia con l’utilizzo di preparati naturali, semplici ma efficaci e con il grande e potere dell’autocoscienza.  Scegliere le terapie e modularle in funzione delle specificità dei pazienti significa non solo selezionare i materiali in base al loro grado di compatibilità, ma anche differenziare l’impostazione e l’approccio [...]

PHYTOTERAPY DAILY CLINIC PROCEDURES2019-03-21T10:04:54+01:00

Lesione traumatica delle Mucose Orali in paziente con deficit mentali

2019-02-26T14:19:49+01:00

Introduzione I pazienti con ritardo mentale, deficit cognitivi e problematiche neurologiche tendono a produrre dei traumi nei tessuti molli orali in misura maggiore rispetto agli individui sani. Prevalentemente si tratta di lesioni ulcerose o ipercheratosiche, più raramente esofitiche. Un lavoro di Siragusa et al. Ha preso in considerazione 245 pazienti con ritardo mentale affetti da diverse patologie, e ha correlato la presenza di patologie delle mucose orali. 83 di questi pazienti non sono stati collaboranti e non si sono potuti ottenere dei dati in merito. La maggior parte di essi erano affetti da convulsioni (prevalentemente epilettici), sindrome di Down, autismo e [...]

Lesione traumatica delle Mucose Orali in paziente con deficit mentali2019-02-26T14:19:49+01:00

Carcinoma della mammella e salute orale: Le evidenze in letteratura.

2018-09-27T10:17:52+02:00

Carcinoma della mammella e salute orale: Le evidenze in letteratura. Andrea Oliveira, 1Pierluigi Guerrieri2 e Arosio Federico3 1Milan Italy
San Paolo Dental Building, University of Milan Italy 2IRCCS Ca Granda Fondation General Hospital University of Milan Italy 3IRCCS Ca Granda Fondation General Hospital University of Milan Italy Il ruolo dell’odontoiatra moderno non si può configurare come quello di un mero guaritore di dentima richiede l’acquisizione di nuove consapevolezze e conoscenze per impostare terapie e trattamenti individualizzati, sulla base delle condizioni cliniche di ogni paziente. Scopo di questo lavoro è indagare come il carcinoma della mammella e le sue terapie possano condizionare il microbioma [...]

Carcinoma della mammella e salute orale: Le evidenze in letteratura.2018-09-27T10:17:52+02:00

Disturbi del sonno: ruolo diagnostico e preventivo del professionista odontoiatrico. Sleep alterations: dental clinician’s diagnostic and preventive role

2018-07-26T11:54:43+02:00

Disturbi del sonno: ruolo diagnostico e preventivo del professionista odontoiatrico. Sleep alterations: dental clinician’s diagnostic and preventive role Overview Negli ultimi anni, l’odontoiatra è sempre più coinvolto come figura professionale nel team multidisciplinare che si occupa della diagnosi e del trattamento di pazienti con disturbi respiratori del sonno ossia russamento e apnea ostruttiva nel sonno OSAS (Obstructive Sleep Apnea Syndrome). Nella Classificazione Internazionale dei Disturbi del Sonno (ICSD-2), sono rappresentati oltre 90 disturbi raggruppati in otto categorie principali: 1 insonnia; 2 disturbi respiratori nel sonno (russamento, apnea ostruttiva, apnea centrale); 3 ipersonnie di origine centrale; 4 disordini del ritmo circadiano; 5 [...]

Disturbi del sonno: ruolo diagnostico e preventivo del professionista odontoiatrico. Sleep alterations: dental clinician’s diagnostic and preventive role2018-07-26T11:54:43+02:00

La prevenzione odontoiatrica in gravidanza. Know How Clinico/domiciliare

2018-05-19T16:54:02+02:00

  La prevenzione odontoiatrica in gravidanza  Know How Clinico/domiciliare  Il periodo della gravidanza costituisce, per la donna, un importante cambiamento sia fisico che emotivo. L’organismo mette il moto la propria fonte di energia più potente, per partire dall’unione di due semplici cellule e generare una nuova vita. Se dal punto di vista emotivo si tratta di un vero e proprio miracolo, da quello scientifico l’organismo si trova ad ospitare, per un tempo limitato, il feto in crescita. Quest’ultimo si alimenta di ciò che la mamma introduce in sé, usufruendo delle sue energie per crescere e formarsi. Attualmente si è constatato che [...]

La prevenzione odontoiatrica in gravidanza. Know How Clinico/domiciliare2018-05-19T16:54:02+02:00

DESENSIBILIZZAZIONE DENTINALE CON AQUOLAB: DATI PRELIMINARI DA STUDIO PILOTA Clinical Trial

2018-05-14T09:03:40+02:00

DESENSIBILIZZAZIONE DENTINALE CON AQUOLAB: DATI PRELIMINARI DA STUDIO PILOTA     Clinical Trial Scopo del lavoro.  L’irrigazione mediante acqua e ozono-derivati si è dimostrata efficace in letteratura nel trattamento di patologie del parodonto superficiale e profondo con importanti riduzione dell’alterazione flogistica e significative riduzioni della carica batteria antagonista orale. Aquolab (EB2C s.r.l. , Milano) è un’irrigatore idromediato con addizione di ozono derivato da ossigeno ambientale. L’utilizzo degli irrigatori ad ozono ha dimostrato ampia efficacia professionale e domiciliare nel contenimento di infezioni batteriche e funginee e nel wound healing in seguito a procedure chirurgiche o lesioni orali a differente etiopatogenesi.  L'attività di [...]

DESENSIBILIZZAZIONE DENTINALE CON AQUOLAB: DATI PRELIMINARI DA STUDIO PILOTA Clinical Trial2018-05-14T09:03:40+02:00

LA LINGUA COME STRUMENTO DI VALUTAZIONE DELLA SALUTE SISTEMICA SECONDO LA MTC Overview clinica

2018-05-07T09:25:19+02:00

    La medicina tradizionale cinese ( MTC ), di cui l’agopuntura è una delle forme terapeutiche, prevede una minuziosa valutazione ( semeiotica ) del paziente con molteplici osservazioni, auscultazioni, palpazioni, ispezioni ed un fine “interrogatorio” sulla omeostasi del corpo. La visita pretrattamento serve per formulare la diagnosi secondo la mtc e la prescrizione con infissione di aghi o altra tecnica terapeutica o addirittura con integrazione tra medicina cinese e occidentale ( come avviene negli ospedali cinesi e in qualche ospedale italiano ). Questo inquadramento ricorda quello che in Italia è di prima spettanza del clinico medico e/o internista. Rivisitando i [...]

LA LINGUA COME STRUMENTO DI VALUTAZIONE DELLA SALUTE SISTEMICA SECONDO LA MTC Overview clinica2018-05-07T09:25:19+02:00

2018-05-02T10:27:29+02:00

LA SINDROME DELLE APNEE OSTRUTTIVE NEL SONNO IN ETÀ PEDIATRICA: EFFETTI SULLA SALUTE PARODONTALE E SULLA CRESCITA CRANIOFACCIALE La sindrome delle apnee ostruttive nel sonno è un disturbo della respirazione che si verifica durante il sonno ed è caratterizzato da un’ostruzione parziale prolungata (ipopnea) e/o da un’ostruzione intermittente (apnea) che altera la ventilazione, gli scambi respiratori gassosi e la struttura del sonno. Colpisce sia adulti che bambini e può verificarsi in ogni periodo dell’età pediatrica, talvolta con esordio addirittura alla nascita o nei primi mesi di vita. La prevalenza dei disturbi del sonno in età pediatrica varia dallo 0.7% al 10.3%. [...]

2018-05-02T10:27:29+02:00

2018-04-21T18:51:29+02:00

  Il "National Center for Complementary and Integative Health" negli Usa descrive la medicina integrata come "una combinazione di approcci convenzionali e complementari da usare in modo coordinato e sinergico che ha come obiettivo il mantenimento del benessere globale della persona"[1]. Il modello biopsicosociale di cura considera infatti diversi fattori che possono influenzare la salute di un individuo [1]: - la qualità delle nostre relazioni - la salute emotiva - il movimento e l'attività fisica - la corretta alimentazione - la salute cognitiva e comportamentale - il grado d'integrazione/connessione mente-corpo Questi principi ispiratori possono essere applicati al trattamento di pazienti con [...]

2018-04-21T18:51:29+02:00